Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

A Lozzo Atestino la prima aula realizzata con costruzioni Lego

aula realizzata con costruzioni Lego
Ideata dagli alunni e realizzata grazie al sostegno di un'azienda
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PADOVA – È la prima aula in Italia e forse al mondo fatta con le costruzioni Lego. Ad idearla sono stati gli alunni dell’IC di Lozzo Atestino diretta da Alfonso D’Ambrosio. Tutto è nato dalla riflessione fatta dagli allievi della primaria ‘Marconi’ che hanno pensato ad una classe mobile, diversa, per nulla statica. Gli studenti l’hanno progettata nella loro testa per poi rivolgersi al preside che ha realizzato il sogno dei ragazzi grazie al sostegno di un’azienda vinicola del territorio che vuole restare anonima. E così a scuola sono arrivati duecento pezzi di Lego everblock con i quali realizzare concretamente un’aula modulabile con la possibilità di cambiare a seconda delle esigenze e delle età, l’altezza dei banchi, dei tavoli e delle sedute.

“Nei nostri patti educativi di comunità– spiega il dirigente- i bambini hanno immaginato un’aula con tavolini, sdraio, sedia del re. Domani magari immagineranno una grande agorà dove parlare di futuro. L’aula all’aperto flessibile sembra un gioco, anzi lo è perché è fatta con i Lego”. D’Ambrosio ha trovato facilmente il finanziamento per comprare questi pezzi e ci tiene a sottolineare che hanno speso poco più di mille euro. “La flessibilità- racconta il capo d’istituto- è la metafora di una nuova scuola che si immagina in interazione tra eterno e interno”.

Oggi i ragazzi hanno realizzato l’aula costruendo alcune panche, le sedie del Re, i tavoli, una sdraio dove rilassarsi. Domani faranno lì una lezione di robotica. Una vera e propria sperimentazione che è stata capace di coniugare la creatività dei ragazzi con il pragmatismo dei grandi dando vita ad una soluzione che permette di “giocare” con lo spazio e di mettere in moto fantasia architettonica che è utile anche alla didattica.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»