VIDEO | Digitale, tra best practice del Dig.Eat il sistema di ‘Men at work’ per Infn

Un sistema di gestione documentale a norma e user-friendly, cioè semplice, trasparente e accessibile, e al contempo in grado di integrarsi al sistema preesistente: e' il risultato di una partnership tra l'azienda Men at Work e l'Istituto nazionale di Fisica nucleare
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Un sistema di gestione documentale a norma e user-friendly, cioè semplice, trasparente e accessibile, e al contempo in grado di integrarsi al sistema preesistente: e’ il risultato di una partnership tra l’azienda Men at Work e l’Istituto nazionale di Fisica nucleare. A raccontare il progetto, in occasione del Dig.Eat 2019, lo scorso 30 maggio al Teatro Eliseo di Roma, il ceo dell’azienda specializzata in innovazione, Fabio Carlino, e il responsabile della Conservazione dell’Infn, Claudio Ciamei. 

“Men at Work è fornitore di parte della soluzione della gestione documentale dell’Istituto nazionale di Fisica nucleare- ha spiegato Carlino- abbiamo realizzato il nostro prodotto tenendo presente tre driver: semplificazione, trasparenza e accessibilità. Lo abbiamo declinato dal punto di vista dell’utente, quindi accessibilità e fruibilità del dato, compliance della normativa, e quindi rendendolo user-friendly. E abbiamo utilizzato soluzioni che consentono integrabilità e interoperabilità dei sistemi già presenti all’interno dell’ente e che quindi possano rendere flessibile e sufficientemente evoluto il nostro prodotto”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

18 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»