Vitalizi, dal Senato sì alla pensione per Formigoni: “Almeno duemila euro mi restano per sempre”

ROBERTO_FORMIGONI_imago
Con 3 voti a favore e 2 contrari (Valente - Pd e Balboni - Fdi), il Consiglio di sorveglianza del Senato ha confermato la sentenza di primo grado
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Con 3 voti a favore e 2 contrari (Valente – Pd e Balboni – Fdi), il Consiglio di sorveglianza del Senato ha confermato la sentenza di primo grado e quindi il diritto a percepire la pensione da parte dei senatori che avevano una condanna superiore a due anni. Roberto Formigoni potrà quindi percepire il vitalizio. Dopo questo giudizio non ci sono altri gradi.

FORMIGONI: “ALMENO I DUEMILA EURO MI RESTANO PER SEMPRE…

 “Almeno i due mila euro ce li ho… Li posso tenere per sempre”. Così, a quanto si apprende, ha commentato Formigoni, la decisione del Consiglio di sorveglianza del Senato che ha confermato il suo diritto a percepire la pensione. I suoi avvocati, Domenico Menorello e Andrea Scuttari spiegano: “È stato applicato un principio basilare di diritto e umanità. La pensione serve a sopravvivere e non può esserci una seconda condanna per stenti a carico di nessuno. Formigoni la sua condanna la sta scontando”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»