VIDEO | Blitz alla sede Pfizer di Roma: “Stop brevetti, i vaccini siano per tutti”

blitz_pfizer
L'azione di Fgc e collettivo Militant lancia il corteo contro il Global Health Summit in programma venerdì prossimo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un gruppo di militanti del Collettivo Militant, del Fronte della Gioventù Comunista e del Fronte Comunista stamani ha realizzato un blitz alla sede Pfizer di Roma calando degli striscioni sul tema dei vaccini e contro il Global Health Summit. L’azione lancia il corteo che da Piazza San Pancrazio partirà venerdì alle 15 e sfilerà fin sotto al ministero della Salute per opporsi al vertice globale sulla salute che vedrà la partecipazione in presenza di Draghi e della Von Der Leyen.

“Ci racconteranno che hanno gestito la pandemia nel modo migliore possibile ma è la realtà a sconfessare la loro parole. Da marzo dello scorso anno insieme ai morti e ai contagiati in tutto il mondo sono saliti i profitti delle grandi imprese e delle multinazionali, profitti fatti sulla pelle e sulla salute dei lavoratori. Un esempio evidente di questa gestione fallimentare finalizzata soltanto a garantire i guadagni dei padroni è la questione dei vaccini”, dichiarano le organizzazioni.Blitz alla sede Pfizer di Roma: “Stop brevetti, i vaccini siano per tutti”.

“L’azione di oggi colpisce Pfizer perché è uno dei simboli di quegli interessi economici in nome dei quali oggi si sta negando il diritto alla salute alla stragrande maggioranza della popolazione nel pianeta. Partiamo da qui per dire che serve subito una campagna vaccinale senza brevetti, gratuita ed accessibile a tutti; venerdì saremo in piazza insieme ai lavoratori e agli studenti per rivendicare il diritto alla salute e una gestione differente della crisi sanitaria ed economica. È ora di rompere con un sistema che risponde solo agli interessi di banche, multinazionali e grandi imprese ed imporre nella lotta alla crisi i bisogni delle classi popolari. Da venerdì inizierà un percorso che porterà i lavoratori ad opporsi ai 20 grandi della terra verso il G20 che si terrà a Roma ad Ottobre. Non pagheremo la vostra crisi!”, aggiungono 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»