A Venezia tamponi a domicilio direttamente nella camera d’albergo

hotel albergo
I turisti che alloggeranno in uno degli hotel associati a Confindustria potranno scegliere se ricevere in stanza il test molecolare o rapido
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VENEZIA – I turisti che decideranno di visitare Venezia e che alloggeranno in uno degli hotel associati a Confindustria, potranno chiedere di essere sottoposti a tampone direttamente nella loro camera d’albergo, scegliendo persino se effettuare un test rapido o molecolare. A promuovere l’iniziativa è la sezione turismo di Confindustria Venezia, che mira a rendere più semplice viaggiare, soggiornare e partecipare a eventi congressuali.

Il servizio di tamponi a domicilio in hotel sarà disponibile tutti i giorni su prenotazione, e la consegna del referto è prevista in 24 o 48 ore a seconda del tipo di test scelto. “In questa fase di graduale ripartenza del settore turistico è fondamentale mettere in atto tutte le misure necessarie per garantire ai visitatori un soggiorno in piena sicurezza e un adeguato supporto nello svolgimento degli adempimenti richiesti ai viaggiatori. Attraverso il servizio dei tamponi in camera, la nostra associazione fornirà pertanto un aiuto concreto agli albergatori e ai loro ospiti. La ripresa dell’economia passa necessariamente attraverso questo tipo di strategie”, commenta il presidente di Confindustria Venezia Rovigo, Vincenzo Marinese.

“Il nostro comparto ha subito più di altri gli effetti della pandemia. Bisogna ripartire in sicurezza e, in tal senso, l’iniziativa dei test in camera rappresenta una importante leva per la ripresa”, aggiunge Salvatore Pisani, presidente della sezione turismo dell’associazione. “Questo servizio personalizzato sarà particolarmente utile in caso l’ospite sia tenuto ad esibire, al rientro, il referto di un tampone. La prestazione costituirà pertanto, insieme alla campagna vaccinale, un ulteriore strumento per favorire un riavvio più veloce del settore e per incrementare la competitività della nostra destinazione”.

LEGGI ANCHE: Zaia punta a somministrare il richiamo del vaccino ai turisti in vacanza in Veneto

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»