VIDEO | Riapertura lenta e diverse saracinesche abbassate a Potenza

Alcuni titolari hanno deciso di rimanere chiusi in attesa di ottenere concessioni per l'uso del suolo pubblico per lo spazio all'aperto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


POTENZA – Lenta ripresa oggi a Potenza per il primo giorno di riapertura di negozi al dettaglio, parrucchieri, barbieri, centri estetici, bar e ristoranti. I locali sono per lo più vuoti. Poca gente anche ai tavoli dei bar all’aperto. Diversi i titolari che hanno deciso di rimanere chiusi, molti in attesa di ottenere concessioni per l’uso del suolo pubblico per lo spazio all’aperto, altri ancora perchè stanno provvedendo in queste ore alla sanificazione dei locali, avendo deciso di attivarsi solo dopo l’ordinanza regionale, pubblicata nella notte. Per l’abbigliamento, c’è chi ha deciso di offrire il servizio solo per appuntamento e in determinate fasce d’orario. Tra i barbieri, invece, qualcuno ha adottato la formula dell’eliminacode.
Donato Casella, titolare del negozio di abbigliamento di Pretoria Home, oltre alle indicazioni del decreto per l’uso di guanti, mascherine e igienizzante, ha predisposto la segnalatica a terra per l’accesso al locale e un modulo da compilare per i clienti che vogliono certificare di non essere sottoposti a quarantena. “Siamo abbastanza fiduciosi – afferma Casella – questa mattina abbiamo avuto la prima risposta dai nostri clienti. Tutto è fatto nella massima sicurezza, le regole basilari da seguire sono molto facili sia per noi che per i clienti: igienizzazione delle mani, mascherina, rispetto delle distanze di sicurezza e autodichiarazione del cliente sul suo stato di salute, ma è facoltativo“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»