Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Libia. Mattarella: “La soluzione è politica, non militare”

ROMA - Italia e Tunisia nutrono la "conviznione comune
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Mattarella_EssebsiROMA – Italia e Tunisia nutrono la “conviznione comune che occorre aiutare la Libia, alle prese con una guerra civile che fa soffrire i suoi cittadini e per arrivare a questa soluzione di pacificazione occorre una soluzione politica non militare, che consenta che si formi in Libia un governo di unita’ nazionale”. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in una dichiarazione alla stampa con il presidente tunisino Essebsi.

Il governo di unita’ nazionale, spiega Mattarella, deve riportare “in quel Paese uno stato funzionale e speriamo che da un lato tutti i paesi confinanti, dall’altro l’Ue, l’Onu nel Consiglio di sicurezza, trovino gli strumenti per aiutare la Libia nella sua pacificazione”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»