Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Facebook, la denuncia di Argentin: “Vergogna, insulti ai bambini down”

ROMA - Nei giorni scorsi su facebook "e' stata
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

down_pagina_vergognaFBROMA – Nei giorni scorsi su facebook “e’ stata aperta una pagina dal titolo ‘Che schifo i bambini down’, una roba vergognosa. Dopo migliaia di sollecitazioni di tante persone ‘normali’, gli amministratori hanno fatto sapere che non hanno nessuna intenzione di cambiare titolo alla pagina perche’ loro credono nella liberta’ di stampa e di opinione. Sono senza parole, questa pagina e’ una vergogna sia sociale che culturale. Come e’ possibile che nel 2015 ci siano ancora persone che cliccano ‘mi piace’ su pagine indecorose come queste?”. La denuncia arriva dalla deputata Pd Ileana Argentin.

“Ho pensato molto se denunciare la cosa o meno- spiega la parlamentare- perche’ non volevo dar spazio a certa gente, ma poi ho capito che e’ giusto che vivano un senso perlomeno di malessere dei personaggi che arrivano a tanto”. Ora su facebook, “la pagina e’ stata oscurata”, grazie “all’indignazione di tanta gente che ha protestato anche con forti provocazioni nei confronti della scelta di questi strani personaggi”.

Conclude Argentin: “I bambini sono tutti belli e le loro patologie non fanno la differenza. Sarebbe opportuno, in ogni caso, che per chi si lancia in queste folli dichiarazioni ci siano pene amministrative, finanziarie e penali di una gravita’ che sia proporzionale alla sofferenza procurata ai genitori e ai ragazzi con disabilita’”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»