hamburger menu

Draghi col Covid, il sindaco di Città della Pieve: “Ci eravamo stupiti di non averlo visto a messa”

Draghi è arrivato a Città della Pieve, dove vive quando non sta a Roma, due o tre giorni prima di Pasqua: ora passerà la quarantena in Umbria

18-04-2022 16:55
draghi_città della pieve
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Col presidente Draghi ci siamo fatti gli auguri pasquali via WhatsApp qualche giorno fa, è arrivato due o tre giorni fa, ci siamo un po’ stupiti perché non lo abbiamo visto a Messa per Pasqua, di solito viene sempre. Non sapevo della sua positività, nel pomeriggio chiederò lo stato di salute del premier: il sindaco è responsabile anche della salute dei cittadini, figuriamoci se non lo sono per il presidente del Consiglio”. A parlare, a ‘Un Giorno da Pecora’, su Rai Radio1, è Fausto Risini, sindaco di città della Pieve, dove Mario Draghi vive quando non si trova a Roma e dove passerà la quarantena dovuta al contagio da Coronavirus.

“RESTERÀ QUI FINCHÈ NON DIVENTERÀ NEGATIVO”

Il presidente del Consiglio, ha ricordato Risini a Rai Radio1, “rimarrà qui a città della Pieve finché non si negativizzerà. So che non ha sintomi, mi auguro che si rimetta rapidamente perché la sua presenza a Roma è indispensabile in questo momento”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-04-18T16:55:12+02:00

Ti potrebbe interessare: