Coronavirus, sbarcati a Palermo i 91 italiani bloccati in Tunisia

Rientranti dovranno effettuare isolamento sanitario
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Si sono concluse al molo Piave del porto di Palermo le operazioni di sbarco dei 91 italiani rientrati dalla Tunisia a bordo della nave Atlas di Gnv: erano rimasti bloccati nel paese nordafricano a seguito dell’emergenza coronavirus che ha causato l’interruzione di tutti i collegamenti. Lo sbarco e’ stato coordinato dal ministero della Salute attraverso l’Usmaf, con l’aiuto della Croce rossa italiana e delle forze dell’ordine. I passeggeri della Atlas sono stati visitati direttamente a bordo e prima dello sbarco hanno compilato le schede con i dati personali poi consegnate all’Usmaf. I 91 hanno lasciato il porto con mezzi propri e adesso dovranno osservare i canonici 14 giorni di isolamento domiciliare. L’ambasciata italiana a Tunisi aveva ringraziato con un tweet la Farnesina “e tutte le autorita’ statali e regionali coinvolte nell’organizzazione di questa operazione di rimpatrio”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»