Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Napoli, villaggio formato famiglia per andare da ‘zero a cento’

NAPOLI - Un villaggio allestito nei
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


NAPOLI – Un villaggio allestito nei pressi di una delle porte di accesso a Napoli, stand e gazebo per effettuare visite mediche e approfondire il tema della prevenzione, lo spettacolo ‘Core ‘ngrato’ di Rosalia Porcaro e la presenza di Michael Christensen, il clown professionista che nel 1986 a New York ideò ‘The Clown Care Unit’, la prima unità speciale di clown dottori. Ovvero: il vero fondatore della clownterapia. Questo e tanto altro è ‘Zero – Cento, Famiglie in fiera’, prima edizione della kermesse che dal 21 al 23 aprile animerà piazza Garibaldi.

Tre giorni in cui nipoti, genitori e nonni potranno, gratuitamente, partecipare a laboratori di clownterapia, assistere agli show e sottoporsi a visite mediche – grazie al contributo del Campus della salute -, ai medici del Progetto Hpv – promosso dalla Asl Na1 – e agli specialisti in cardiologia, geriatria ed odontoiatria.



L’evento, a cura delle associazioni Teniamoci per mano Onlus e Afepat Onlus (Associazione ferrovieri e pensionati amanti del treno), è organizzato da Sepa Holding Srl e gode del patrocinio dell’assessorato allo Sviluppo del Comune di Napoli, del Consiglio Regionale della Campania, della Caritas Diocesana di Napoli, della Fondazione Idis Città della Scienza, di Federconsumatori Campania, dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e esperti contabili Napoli, del Lions Distretto Y104, del Centro Commerciale Garibaldi, dell’associazione Accavallo e Unione Giovani Penalisti di Napoli.

Oggi all’Hotel Terminus la conferenza stampa di presentazione a cui sono intervenuti, tra gli altri: Armando Coppola, delegato di Ermanno Russo vicepresidente del Consiglio Regionale della Campania che ha promosso la proposta di legge sul riconoscimento della clownterapia quale strumento di supporto ed integrazione delle cure clinico terapeutiche; Gaetano Aschettino, addetto stampa e delegato di Enrico Panini, assessore alle attività Produttive del Comune di Napoli; Vincenzo Lauria, vicepresidente del Consorzio Centro Commerciale Piazza Garibaldi; Rosario Stornaiuolo, presidente Federconsumatori Campania; Enrico Sparaviglia, rappresentate Afepat attivo anche presso la Caritas Diocesana; la dottoressa Angela Giannattasio per il Progetto sulla Prevenzione del Papilloma Virus della Asl Na1.

Zero – Cento è una tre giorni che intende favorire un incontro tra generazioni. Non solo gli adulti e i bambini ma anche gli anziani sono finalmente protagonisti, perché è importante non disperdere le loro esperienze. Da tempo – ha detto Michele Brasile, presidente Afaepat onlus – lavoravamo su un’idea del genere, poi, grazie all’incontro con l’associazione Teniamoci per mano e la società Sepa, tutto ciò si è potuto realizzare”.

Tra gli obiettivi della manifestazione, ha poi sottolineato Brasile, ci sono: “il mettere a confronto istituzioni pubbliche e operatori addetti ai vari settori, ma anche il creare un momento di informazione per gli utenti. Sia per la prevenzione che per la cura di patologie legate alla terza età e, più in generale, c’è la volontà di offrire la possibilità alle associazioni di volontariato di farsi conoscere e presentare le loro attività”.



Il prossimo fine settimana si raggiunge un traguardo. Che, da una parte, rappresenta l’occasione per Michael Christensen di essere a Napoli a contatto con la cittadinanza. E che, dall’altra, è occasione per i napoletani ed i turisti di conoscere da vicino la clownterapia e capire come si diventa dei bravi clown di corsia”. Così Nunzia Mammella, di Teniamoci per mano Onlus, dichiarando il piacere dell’associazione di far parte della rete di ‘Zero – Cento’ e di ospitare in città il ‘papà’ dei clown dottori.

Il villaggio di ‘Zero – 100’ sarà allestito negli spazi adiacenti la Stazione centrale che sovrastano la nuova galleria commerciale, una scelta non casuale ma fortemente voluta dagli organizzatori. Il programma prevede l’inaugurazione venerdì 21 alle 16 con Don Enzo Cozzolino, direttore della Caritas Diocesana di Napoli, e Ermanno Russo, vicepresidente del Consiglio regionale della Campania. Alle 18 la musica di Giancarlo Tommasone e Hallo Spunk.

Sabato 22 alle 10,30 concerto Accademia Musicale Giuseppe Verdi di Volla mentre alle 12 si esibisce Giancarlo Tommasone e Hallo Spunk. Nel pomeriggio alle 16,30 l’arte del nonsenso e della risata con Gibberish Brothers (Rodolfo Matto e Francesco Spera). Alle 17,30 lo spettacolo teatrale e musicale ‘Napule mille culture’ della compagnia Afepat Gli artisti innamorati. A seguire, alle 19, ‘A visit from Dr Stubs’ di Michael Christensen. Alle 19,30 lo spettacolo di e con Rosalia Porcaro, ‘Core ‘ngrato’ con la regia di Carlos Branca.

Domenica 22 alle 10, La terra dei comici presenta lo spettacolo, ‘Sogno di una notte di mezza primavera’. A seguire, alle ’12 concerto dell’Accademia Musicale Giuseppe Verdi di Volla. Nel pomeriggio, alle 16, ‘Yogando & Ridendo’ di Rodolfo Matto, dalla clownterapia allo yoga della risata.

Il Villaggio sarà animato ogni giorno a partire dalle 9 da laboratori e animazione di clownterapia. Il Campus della salute sarà presente sabato 22 per l’intera giornata, mentre il Progetto Hpv per la prevenzione contro il papilloma virus, sabato 22 dalle 10 alle 13 con la dottoressa Angela Giannattasio. I medici specialisti impegnati durante la tre giorni saranno:
– per la prevenzione cardiologica, il dottor Sergio Aprile (Asl Napoli 1), venerdì 21 dalle 15 alle 17;
– per la geriatria, il dottor Francesco Junod (Asl Napoli 1), sabato dalle 10 alle 12;
– per l’odontoiatria il dottor Armando Coppola, venerdì 21 e sabato 22 dalle 13,00 alle 15 e dalle 17alle 19.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»