Covid, Fratoianni: “In nuovo Cts scienziati di valore ma anche personaggi improbabili”

"Abbiamo bisogno di un Cts composto interamente da personalità autorevoli del mondo scientifico, non persone lottizzate dal Salvini di turno"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Se è vero quello che scrivono i giornali oggi, e non ho ragioni per dubitarne, su alcune stranezze nelle nuove nomine del Comitato Tecnico Scientifico mi aspetto nelle prossime un sussulto di dignità da parte della maggioranza e del governo“. Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni.

“Il Cts, volenti o nolenti, è stato in questo anno drammatico uno strumento importante- prosegue il leader di SI – nella lotta contro un nemico fino ad allora sconosciuto. Il Cts oggi ha ancora al suo interno autorevoli e qualificati rappresentanti del mondo scientifico del nostro Paese. Ma non tutti, se il rappresentante dell’Inail viene escluso quando è importante contrastare il virus sui posti di lavoro e se addirittura un discusso ingegnere giocatore di bridge assume per meriti politici un ruolo importante in quel comitato non va assolutamente bene. Avrebbe già dovuto dimettersi spontaneamente, se non lo farà mi aspetto che la comunità scientifica nazionale spinga il governo italiano a farlo”.

“Già in altri momenti della storia di questo Paese – insiste il parlamentare della sinistra- l’Italia sulla scienza ha dovuto sopportare momenti di ridicolo come il tunnel dei neutrini. Farlo ora in questa situazione drammatica sarebbe imperdonabile. Abbiamo bisogno- conclude Fratoianni- di un Cts composto interamente da personalità autorevoli del mondo scientifico, non persone lottizzate dal Salvini di turno. Il governo lo dovrà spiegare in Parlamento e al Paese”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»