NEWS:

Coronavirus, pediatri assegnati ad assistenza pazienti adulti

Lo spiega il presidente della Società italiana di pediatria (Sip), Alberto Villani, che ha chiesto alla compagnia assicurativa di adeguare il premio

Pubblicato:18-03-2020 17:32
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 17:10

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – “In conseguenza della situazione di grave criticità determinata dall’epidemia Covid-19, in alcune regioni italiane anche i pediatri sono stati assegnati all’assistenza dei pazienti adulti. Per garantire la tutela del rischio professionale abbiamo richiesto alla compagnia assicuratrice con la quale è stipulata la polizza RC Professionale Sip di adeguare la copertura assicurativa a questa situazione di emergenza”. Lo comunica il presidente della Società italiana di pediatria (Sip), Alberto Villani, ai collegni associati.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Nursing Up: “Oltre 2mila infermieri infetti, pronta la diffida”

“La compagnia assicuratrice ha recepito la richiesta- assicura Villani- inserendo in polizza la seguente precisazione: ‘Tutti i medici assicurati soci Sip che andranno a svolgere attività di assistenza su richiesta di Aziende sanitarie pubbliche o private, in qualità di dipendenti o di liberi professionisti, indipendentemente dalla loro specializzazione e dal reparto di destinazione, sono coperti per la Rc Professionale e per la Tutela Legale attivate”.


LEGGI ANCHE: Fontana: “Basta uscite, presto non saremo più in grado di curare chi si ammala”

Elena Bozzola, segretario nazionale Sip, conclude: “In un periodo così difficile dobbiamo eliminare il concetto di super specialità e dedicarci alla cura di tutti. L’Italia ha bisogno di tutti i medici!”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy