Coronavirus, pediatri assegnati ad assistenza pazienti adulti

Lo spiega il presidente della Società italiana di pediatria (Sip), Alberto Villani, che ha chiesto alla compagnia assicurativa di adeguare il premio
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “In conseguenza della situazione di grave criticità determinata dall’epidemia Covid-19, in alcune regioni italiane anche i pediatri sono stati assegnati all’assistenza dei pazienti adulti. Per garantire la tutela del rischio professionale abbiamo richiesto alla compagnia assicuratrice con la quale è stipulata la polizza RC Professionale Sip di adeguare la copertura assicurativa a questa situazione di emergenza”. Lo comunica il presidente della Società italiana di pediatria (Sip), Alberto Villani, ai collegni associati.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Nursing Up: “Oltre 2mila infermieri infetti, pronta la diffida”

“La compagnia assicuratrice ha recepito la richiesta- assicura Villani- inserendo in polizza la seguente precisazione: ‘Tutti i medici assicurati soci Sip che andranno a svolgere attività di assistenza su richiesta di Aziende sanitarie pubbliche o private, in qualità di dipendenti o di liberi professionisti, indipendentemente dalla loro specializzazione e dal reparto di destinazione, sono coperti per la Rc Professionale e per la Tutela Legale attivate”.

LEGGI ANCHE: Fontana: “Basta uscite, presto non saremo più in grado di curare chi si ammala”

Elena Bozzola, segretario nazionale Sip, conclude: “In un periodo così difficile dobbiamo eliminare il concetto di super specialità e dedicarci alla cura di tutti. L’Italia ha bisogno di tutti i medici!”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

18 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»