fbpx

Tg Lazio, edizione del 18 marzo 2019

ROMA, PRESO A PUGNI DURANTE LITE BATTE LA TESTA: GRAVE 55ENNE

Lotta tra la vita e la morte un italiano di 55 anni che ieri sera è stato aggredito da alcuni giovani nella zona di largo Preneste, a Roma. Dagli accertamenti effettuati dai Carabinieri sembrerebbe che la discussione sia precipitata e uno di questi, improvvisamente, abbia scagliato un pugno in pieno volto al 55enne facendolo cadere. Nella caduta l’uomo ha battuto violentemente la nuca al suolo, perdendo conoscenza. Da subito grave, è stato trasportato da prima all’ospedale Vannini, e poi trasferito presso l’ospedale San Giovanni dove ha subito un intervento chirurgico. Attualmente è in prognosi riservata.

DA MEGALIZZI A LANGER, RAGGI INTITOLA 5 ALBERI GIARDINO GIUSTI

A un anno dall’inaugurazione, il Giardino dei Giusti di Villa Pamphili accoglie cinque nuovi giovani ulivi intitolati al pacifista aloltoatesino Alexander Langer, alla antifascista tedesca Ursula Hirschmann, al dirigente di Solidarnosc, Bronislaw Geremek, al giovane giornalista italiano Antonio Megalizzi, e a Karen Jeppe, missionaria danese in prima fila per l’aiuto alle vittime del genocidio armeno. Questa mattina l’inaugurazione con il sindaco di Roma, Virginia Raggi: “Oggi ricordiamo chi ha lottato contro ogni forma di ingiustizia e sopraffazione e ci ritroveremo qui ogni anno”.

ROMA, ECCO ‘SPIRALINE’ CONTRO SOSTA IRREGOLARE STALLI PULLMAN

E’ partita questa mattina la sperimentazione delle ‘spiraline’, i nuovi dispositivi elettronici installati dall’agenzia Roma servizi per la Mobilità, in corrispondenza degli stalli per i bus turistici. Le ‘spiraline’ eviteranno l’occupazione abusiva e faciliteranno la multa in caso di sosta illegittima. Intanto sono poco meno di duecento le multe emesse a settantacinque giorni dell’attivazione del nuovo regolamento per i pullman turistici a Roma. Il maggior numero di verbali si è registrato principalmente nelle aree intorno al Colosseo e al Vaticano.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

18 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»