Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Quirinale, apre al pubblico la ‘caserma dei corazzieri’

Apertura il sabato mattina. Saranno previste due visite alle ore 9.30 e alle ore 10.30. La visita e' gratuita, occorre prenotarsi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

cavalli carabinieri a cavallo corazzieri

ROMA – Dopo il Palazzo del Quirinale, anche la Caserma dei Corazzieri apre le porte al pubblico. Da sabato 27 febbraio sara’ infatti possibile visitare la Caserma del Reggimento Corazzieri ‘Maggiore Alessandro Negri di Sanfront’ il sabato mattina. Saranno previste due visite alle ore 9.30 e alle ore 10.30. La visita e’ gratuita, occorre prenotarsi. L’accesso alla Caserma e’ previsto dall’ingresso principale in via XX Settembre 12, entro le ore 10.45. La conferenza di presentazione alla stampa si terrà sabato 20 febbraio, alle ore 11, presso la Caserma ‘Alessandro Negri di Sanfront’. La sede dei Corazzieri, la Guardia d’Onore e di sicurezza del Presidente della Repubblica italiana, fa parte del complesso monastico annesso alla Chiesa di Santa Susanna. E’ intitolata al Maggiore Alessandro Negri di Sanfront, Comandante degli squadroni Carabinieri nella storica carica di Pastrengo nel corso della I guerra d’indipendenza. Quotidianamente al suo interno i Corazzieri si addestrano a tutte le principali discipline militari indispensabili a garantire la sicurezza del Capo dello Stato (tiro, difesa personale, equitazione, tecniche di scorta sia a piedi che in auto, ecc.). Il percorso della visita prevede le scuderie ed il maneggio, la selleria che custodisce selle e finimenti, il salone delle moto d’epoca, la Cappella intitolata a San Giorgio, il corridoio delle Corazze dove sono conservati gli elmi e le corazze storiche, nonche’ gli stendardi e i simboli piu’ significativi della storia dei Corazzieri.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»