Vertenza Elecrolux, Governo conferma che il piano procede senza criticità

Si è svolta questa mattina presso il ministero dello Sviluppo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Elettrolux vertenzaSi è svolta questa mattina presso il ministero dello Sviluppo Economico la prima riunione del Tavolo di verifica dell’accordo quadro siglato nel maggio 2014 che ha consentito il mantenimento dei livelli occupazionali e garantito la continuità produttiva del Gruppo Electrolux in Italia.
All’incontro, presieduto dal Ministro Federica Guidi, hanno partecipato il Vice Ministro Claudio De Vincenti, il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti, il sottosegretario Teresa Bellanova, il presidente  della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Seracchiani, i rappresentanti delle 4 Regioni dove sono presenti insediamenti produttivi del Gruppo Electolux in Italia (Emilia Romagna, Friuli, Lombardia, Veneto), i rappresentanti dei lavoratori, le segreterie nazionali di Fim, Fiom, Uilm e i rappresentanti aziendali. Durante la riunione, l’azienda ha fornito elementi positivi sull’andamento dei più significativi indici di redditività e sul posizionamento di mercato, soffermandosi in particolare sui punti specifici del Piano industriale oggetto dell’Accordo quadro.

Il Governo ha preso atto che la fase di implementazione del piano procede secondo le previsioni e che non emergono elementi di criticità nel raggiungimento degli obiettivi programmati. A quello di oggi seguiranno ulteriori riunioni del Tavolo per verificare il rispetto degli impegni da parte di tutti i soggetti interessati.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»