Emergenza Casa, Nencini: “Entro marzo piano da 20.000 alloggi”

'impegno di spesa si aggira intorno ai 400 milioni di euro. "Questo piano casa che ha le misure più grosse degli ultimi 20 anni"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

casaROMA  – “Senza casa e senza lavoro non c’è libertà ed equità per le famiglie. Noi affrontiamo il tema della casa rimettendo sul mercato 20mila alloggi ad affitto calmierato, vendita calmierata o ad affitto destinato alla vendita calmierata. Lo facciamo senza consumare un centimetro del terreno italiano. L’impegno di spesa si aggira intorno ai 400 milioni di euro: 150 milioni di investimento pubblico per quello che riguarda il sostegno degli affitti e 240-250 milioni di vantaggi fiscali per coloro che intervengono su alloggi che già esistono e sono invenduti”. Ad annunciare il “piano casa che ha le misure più grosse degli ultimi 20 anni è il viceministro delle Infrastrutture, Riccardo Nencini, durante il convegno ‘Social housing: una soluzione al disegno abitativo’ in corso in piazza di Pietra, a Roma.

Nencini specifica poi che il “provvedimento è da costruire, siamo già a buon punto sulla definizione. Il convegno di oggi serve per presentarlo e recepire le proposte”. Per quanto riguarda i tempi, il viceministro spiega che saranno “molto rapidi, sarà pronto da qui a metà marzo. Questo piano casa- dice ancora Nencini- ha le misure più grosse degli ultimi 20 anni”. Infine, alla domanda se il ministro Padoan fosse informato, Nencini risponde: “Sì, è informato”.

di Nicoletta Di Placido

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»