hamburger menu

Bonaccini affonda Berlusconi: “Non escludere Draghi”

Per Bonaccini Mario Draghi "sarebbe un ottimo presidente della Repubblica"

Stefano Bonaccini presidente Regione Emilia-Romagna

BOLOGNA – “Prima di togliere dal tavolo Mario Draghi come qualcuno fa ci penserei tre volte”. L’altolà è di Stefano Bonaccini, che ribadisce le parole pronunciate sabato mattina in direzione Pd: in caso di stallo sul nuovo capo dello Stato occorrerà trovare una intesa tra i leader politici in quella direzione.

“DRAGHI SAREBBE OTTIMO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA”

Bonaccini, ospite oggi di Agorà su Raitre, spiega che da presidente della Regione sarebbe “solo contento” di una conferma di Draghi a Palazzo Chigi. “Ma se su una figura come quella- prosegue il governatore- le forze politiche trovassero un accordo io penso che sarebbe un ottimo presidente della Repubblica”.

CANDIDATURA BERLUSCONI “SEGNO DEBOLEZZA DESTRA”

Bonaccini auspica poi sulla scia di Enrico Letta un “patto di legislatura” tra i leader di partito per evitare il voto anticipato “indipendentemente da chi sarà presidente della Repubblica”. Per quanto riguarda Silvio Berlusconi secondo Bonaccini non ha chance: anzi se quella candidatura va avanti “è un segno di debolezza della destra”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-01-18T11:22:56+02:00