Salvini: “Senza numeri o elezioni o tocca al Centrodestra”

matteo salvini
"Il Centrodestra avrebbe idee, progetti, poche cose da fare velocemente per tirare fuori dalla palude questo paese, ma dipende da cosa ha fatto Conte stanotte, da cosa ha promesso Mastella stanotte e da come si sono alzati tre senatori indecisi stanotte. È frustrante ma è così”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Noi siamo pronti, ma siamo disgustati ed esterrefatti perché siamo tornati indietro di 40 anni”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini su RTL 102.5 in Non Stop News, sull’ipotesi che il Centrodestra passi al Governo. “Per molte famiglie- osserva- il problema principale è la salute, con i vaccini che mancano, la scuola con migliaia di ragazzi ributtati in classe senza che si sia fatto niente per metterli in sicurezza e le scadenze fiscali, dato che oggi ci sono i versamenti iva perché nessuno li ha rimandati. Che tutto questo sia in secondo piano perché c’è Mastella con Tabacci che stanno cercando qualche senatore di notte per aiutare Conte a rimanere al suo posto, è imbarazzante, io al Governo in questa maniera non ci rimarrei mai. Se Conte non avrà i numeri le vie saranno solo due: o si va alle elezioni, oppure se il Presidente della Repubblica ritenesse, penso che il Centrodestra avrebbe idee, progetti, poche cose da fare velocemente per tirare fuori dalla palude questo paese, ma dipende da cosa ha fatto Conte stanotte, da cosa ha promesso Mastella stanotte e da come si sono alzati tre senatori indecisi stanotte. È frustrante ma è così”.
Salvini continua: “Noi siamo stati costretti ad elaborare un nostro piano perché da agosto chiediamo di collaborare e sederci ad un tavolo a guardare i numeri, ed esaminare proposte, ma non siamo mai stati coinvolti, ma non solo noi, anche Confindustria, commercianti, agricoltori, sindacati, zero. Noi vorremmo contribuire, ma non sappiamo con chi parlare, diciamo a Di Maio che siamo a disposizione, stiamo ragionando con, dall’altra parte, il silenzio e i soldi del Recovery Fund a prestito per due terzi entro il 2056, quindi li restituiranno i nostri figli e prima di indebitarli vorrei sapere come verranno spesi”.

LEGGI ANCHE: Governo, Provenzano ad Annunziata: “Ma avete invitato il fratello gemello di Renzi?”

Zingaretti: “Da Renzi errore, porte aperte a chi vota la fiducia”

Governo, Renzi: “L’obiettivo non è cacciare Conte, ma non votiamo la fiducia”

SALVINI: “IO NON VADO A CERCARE I PARLAMENTARI”

“Io ascolto le persone per bene e non le vado a cercare, la differenza fondamentale è che Conte sta ricevendo gente di notte promettendo non so cosa, noi non abbiamo posti da promettere e non cerchiamo nessuno, ci sono persone per cui la coerenza vale qualcosa e condividono la nostra idea”.

SALVINI: “LE ELEZIONI? ME LE SAREI RISPARMIATE, MA SE IL GOVERNO È FERMO…”

L’ipotesi delle elezioni in questa situazione? “Io me lo sarei risparmiato, ma piuttosto che avere un Governo fermo su tutto, un non Governo tanto vale mettere la parola in bocca agli italiani: nei prossimi mesi voteranno molti altri paesi e o sono più intelligenti tutti gli altri o c’è qualcuno che usa la paura per tenere ferma la poltrona”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»