Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

‘Ndrangheta, arrestato il sindaco di Rosarno

giuseppe idà
Agli arresti domiciliari anche un consigliere comunale. Avrebbero accettato appoggio elettorale in cambio della promessa di affidare incarichi a uomini di fiducia della cosca Pisano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

 REGGIO CALABRIA – Il sindaco del comune reggino di Rosarno, Giuseppe Idà, e un consigliere comunale, Domenico Scriva, sono stati arrestati dai carabinieri nel corso dell’operazione Faust della Dda reggina che ha consentito di disarticolare la cosca Pisano, operante nel territorio comunale. I due amministratori sono stati posti agli arresti domiciliari. Le indagini hanno evidenziato la pericolosità del sodalizio criminale dei Pisano su tutto il mandamento Tirrenico con interessi anche in altri territori reggini tra Polistena e Anoia. Le investigazioni hanno consentito di accertare, inoltre, l’appoggio elettorale fornito dalla cosca all’allora candidato sindaco di Rosarno Giuseppe Idà e all’aspirante consigliere comunale Domenico Scriva, poi risultati eletti e tuttora in carica, in cambio della promessa di incarichi nell’organigramma comunale a uomini di fiducia della consorteria criminale. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»