Somministrava vaccini, ma era ragioniera: scovata dai Nas

BOLOGNA - Somministrava vaccini e altre prestazioni mediche, ma era una ragioniera. Doveva fare la segretaria nello studio del marito
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Somministrava vaccini e altre prestazioni mediche, ma era una ragioniera. Doveva fare la segretaria nello studio del marito ma faceva anche altro. L’hanno scoperta nel ferrarese i Carabinieri del Nas di Bologna. La signora, moglie di un medico di medicina generale e collaboratrice nel suo studio, non si limitava dunque a svolgere attività di segreteria ma, con il consenso del marito e usando il suo timbro professionale, eseguiva prestazioni di diagnosi e di cura di patologie, rilasciando referti medici con indicazione della posologia dei farmaci da assumere agli ignari pazienti. I due coniugi, così, sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura di Ferrara.

A Bologna scovati anche 1.500 integratori anti-obesità

Durante i consueti controlli messi a segno dai Carabinieri del Nas di Bologna, sotto le Due torri sono state individuate anche 1.500 confezioni di dispositivi medici e integratori alimentari da usare contro l’obesità ‘taroccati’. I prodotti in questione, infatti, erano stati contraffatti e sono stati sequestrati: erano stati modificati il numero di lotto e anche la data di scadenza.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»