Università, ‘Amici Unicusano’: una rete per unire formazione e lavoro

“E’ un’occasione importante per fare in modo che quelle ricchezze che stanno dentro l’Università non vadano perse; questa è anche la mission di Stc“. Lo ha dichiarato Angelo Ciocca, della Stc Engineering, a margine della cerimonia di premiazione dei Cavalieri fondatori della Ricerca scientifica che si è svolta presso l’Università Niccolò Cusano a Roma. “L’ Università contiene sapere e potenzialità– ha continuato- che portate in una azienda privata possono diventare cinetiche. Per questo ringraziamo la Niccolò Cusano per aver creato questo momento di unione tra il mondo dell’Università e il mondo dell’impresa”.

Di Palo: “Da sempre con l’Unicusano”

Presente, tra i premiati, anche il primo ad aderire agli ‘Amici Unicusano’, Pietro Di Palo, della Informatica Italia, che ha dichiarato: “Lavoro con Unicusano da sempre, da quando è nata, e per questo conosco il valore delle iniziative scientifiche di questa grande Università. La mia azienda- ha continuato- ha preso due ragazzi che stanno svolgendo uno stage, uno si è già laureato, mentre un altro si sta per laureare. Li stiamo formando, e un domani pensiamo di assumerli con un contratto a tempo indeterminato”.

Andrea Tatafiore: “Far parte di ‘Amici Unicusano’ vuol dire condividere un punto di partenza”

Per Andrea Tatafiore, di Studio Industria, far parte della rete ‘Amici Unicusano’ vuol dire “condividere un punto di partenza. Ossia l’ambizione di voler costruire, insieme ad altri, un progetto sinergico capace di diffondere nuovi propositi imprenditoriali e professionali con un gruppo di soggetti che, nella loro singola autonomia, possano trovare nel sostegno reciproco un valore aggiunto”.

Caviglia: “Con Unicusano per progetti sportivi” 

Unicusano è formazione, ricerca, ma è anche sport, non a caso, fra i presenti anche Valerio Caviglia, di Sport Network: “Collaboriamo con l’ateneo da tre anni con reciproca soddisfazione. Abbiamo abbracciato da subito i progetti sportivi della Niccolò Cusano e adesso stiamo seguendo le vicende della Ternana Unicusano”.

 Missiaggia: “Con ‘Amici Unicusano’ per creare sinergie e collegamenti”

La rete si compone di realtà diverse, di diverse professionalità che al momento opportuno possono incrociare le proprie strade, come ha ricordato Maria Luisa Missiaggia, avvocato, anche lei premiata con il titolo di Cavaliere fondatore della Ricerca scientifica: “Far parte della rete vuol dire creare sinergie e collegamenti, rapporti con professionisti di vari settori. Io sono un avvocato matrimonialista, quindi ho l’interesse ad avere una serie di rapporti di colleganza con gli psicologi e tutti gli esperti del settore”.

18 Gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»