Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Baby gang, De Luca: “Inasprire la soglia di punibilità e inasprire le pene”

C'è un tema che si chiama repressione che diventa indispensabile quando si vuole garantire la tranquillità di una comunità, dice il governatore della Campania
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

“NAPOLI – Sono per avere decisioni ferme, sono per verificare la possibilità di abbassare la soglia di punibilità sotto i 16 anni. Sono per la responsabilizzazione piena, anche da un punto di vista patrimoniale, dei genitori”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, sul fenomeno delle baby gang a Napoli.

Il governatore, a margine della conferenza stampa organizzata a Palazzo Santa Lucia e dedicata ai trasporti campani, ha spiegato di essere a favore di un “inasprimento delle pene”.

La Regione per parte sua è impegnata in un programma “vastissimo, Scuola viva. Ma c’è un tema che si chiama repressione che diventa indispensabile quando si vuole garantire la tranquillità di una comunità. Quindi – ha concluso De Luca- bisogna scendere anche su questo piano”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»