Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Protesta nigeriani a centro via Aldini, Calderoli: “Mandiamoli a casa”

MILANO - Protesta di una cinquantina di immigrati nigeriani al centro di accoglienza di via Aldini,
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
MILANO – Protesta di una cinquantina di immigrati nigeriani al centro di accoglienza di via Aldini, che avevano da ridire sulla dieta servita loro. E’ andata in scena sabato sera, e c’è chi racconta anche di una panca ribaltata. Il fatto scatena le ire di Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato: “Ennesimo episodio di protesta dei clandestini aspiranti profughi, questa volta a Milano, che non gradiscono il menu offerto loro e pretendono cibo più adatto ai propri gusti. Invece di ringraziare per il trattamento ricevuto, che moltissimi italiani si sognano, pretendono il riso al posto della pasta! Vanno tutti rispediti immediatamente nelle nazioni d’origine, altro che manifestare le loro preferenze gastronomiche”.
migranti (foto banchetto_babele)E prosegue: “Purtroppo temo che invece verranno accontentati, visto che in questo paese anche le barzellette diventano realtà e in provincia di Bolzano ai richiedenti asilo vengono addirittura offerte lezioni di sci gratuite; un insulto a tutte quelle famiglie che non riescono ad arrivare alla fine del mese, ennesima conferma della necessità di mettere il prima possibile fine al business dell’accoglienza”. Lo scrive su Facebook Roberto Calderoli, vice Presidente del Senato.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»