Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Occhiuto: “In tanti voterebbero Berlusconi al Quirinale senza ammetterlo”

berlusconi silvio
Il presidente della Regione Calabria: "Berlusconi ha dato il meglio di sé in politica estera, con lui al Colle e Draghi premier l'Italia sarebbe un Paese guida"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – “Il presidente Berlusconi ha dato il meglio di sé in politica estera. Basta pensare a Pratica di Mare, alla stretta di mano tra il presidente Usa e quello della Russia, o al problema dell’immigrazione che Berlusconi affrontava dialogando direttamente con i leader politici del nord Africa”. Lo ha detto Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria, intervenendo a “Studio 24”, su RaiNews24.

Un’Italia con Berlusconi presidente della Repubblica e Draghi presidente del Consiglio sarebbe un Paese guida in Europa e a livello internazionale – ha aggiunto Occhiuto -. Il centrodestra ha un blocco molto consistente che può trovare un accordo forte per un candidato condiviso per il Quirinale. Se dovesse essere Berlusconi, il presidente non ha ancora detto di essere disponibile, io sono convinto che in Parlamento molti che non lo direbbero neanche sotto tortura lo voterebbero per il Colle“, ha concluso il governatore calabrese a proposito del successore di Sergio Mattarella, che si avvia a concludere il suo settennato.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»