Governo, Maggino: “Benessere Italia, cabina di regia per fare sistema”

Filomena Maggino, consigliere del premier Giuseppe Conte, a capo della Cabina di Regia 'Benessere Italia', intervistata dall'agenzia Dire
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Per inquadrare il lavoro che fa la nostra cabina di regia di ‘Benessere Italia’ occorre dire che molti Paesi si stanno muovendo per dotarsi di strumenti di misurazione e monitoraggio alternativi al solo Pil” dice Filomena Maggino, consigliere del premier Giuseppe Conte, a capo della Cabina di Regia ‘Benessere Italia’, nella videointervista all’agenzia Dire.

“L’Italia, in tutto questo panorama- aggiunge-, è all’avanguardia perche’ ha gia’ uno strumento che consente di monitorare il benessere del nostro Paese ed è il Bes, benessere ecosostenibile, un progetto che è stato portato avanti dall’Istat insieme al Cnel, e ha 134 indicatori. La questione è: misuriamoci, osserviamoci, rispetto al nostro benessere, ma dobbiamo anche capire come inquadrare le politiche che abbiano questo obiettivo, capire come ci si deve muovere per costruirle”.

Maggino spiega che “il benessere è un concetto complesso e anche la sua governance deve rispettare” questa “complessità, il che vuol dire muoversi in maniera sistemica”. Io faccio sempre questo esempio: “I ministeri ci sono tutti, i palazzi dei ministeri sono tutti a Roma ma non comunicano tra di loro. Questo non consente di promuovere politiche coordinate. Promuovere politiche puntuali si’, ma non coordinate e rispettose della complessità”.

Ecco, continua, “la cabina di regia ha un po’ questo compito. E’ formata da tutti i rappresentanti fiduciari dei ministri ed è affiancata da un comitato scientifico composto dal cuore della ricerca in Italia: il presidente dell’Istat, il presidente del Cnr, il presidente di Ispra, il presidente dell’Inps, il portavoce dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile, alcuni accademici italiani e ne abbiamo anche uno straniero. Poi abbiamo il gruppo operativo che opera all’interno dell’ufficio particolare del presidente. Quindi c’è un collegamento diretto con il Presidente del Consiglio”.

MAGGINO: BENESSERE ITALIA NELLA LEGGE DI BILANCIO

“Nella manovra economica l’allegato BES (Benessere Equo Sostenibile) contiene 12 indicatori selezionati dai 130 rispetto ai quali il governo si deve confrontare nell’ambito della legge di bilancio, sia in termini predittivi che valutativi” sottolinea Filomena Maggino, consigliere del Presidente del Consiglio, a capo della Cabina di Regia “Benessere Italia”, in un’intervista alla ‘Dire’.

“L’analisi si fa su quattro indicatori e questo mette l’Italia all’avanguardia perché non esiste esempio al mondo di un allegato del genere. L’allegato potrebbe entrare direttamente nella legge di bilancio, diventando così vincolante rispetto a questi indicatori che misurano il benessere”.

Rispetto alla realtà italiana, Maggino spiega che abbiamo una “realtà complessa: ci sono potenzialità del Paese che possono essere valorizzate e ci sono molte criticità. La possibilità di avere un monitoraggio continuo su tutti questi aspetti consente di promuovere politiche che ne tengano conto, in termini di valorizzazione delle cose positive e per la risoluzione delle criticità”. Insomma si tratta di un lavoro che “pensando al futuro pensa ai giovani”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

17 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»