fbpx

Tg Ambiente, edizione del 17 dicembre 2019

TANTO RUMORE PER NULLA, FALLIMENTO ALLA COP 25 DI MADRID

Fumata nera. Non sono bastati due giorni extra ai delegati della Cop 25 di Madrid per arrivare ad un accordo completo. La conferenza sui cambiamenti climatici che doveva essere all’insegna dell’ambizione si è limitata alla fine a mettere a segno pochi obiettivi, tanto che la soluzione dei nodi più urgenti è stata rinviata al 2020. Il fallimento è stato causato dalla mancata approvazione del’elemento centrale del summit, la finanza climatica che avrebbe permesso ai Paesi di scambiarsi quote di emissione tra chi ne produce troppe e chi riesce a contenerle, premiando questi ultimi.

SENEGAL QUINTA TAPPA DEL CAMPIONATO SUV ELETTRICI

Lac Rose in Senegal sarà la location della gara oceanica per la stagione inaugurale dell’Extreme E, la pionieristica serie di corse elettriche off-road che utilizza lo sport per sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi climatici globali. Extreme E è un estremo campionato automobilistico che vedrà gli E-SUV in alcuni degli ambienti più remoti del mondo. L’obiettivo è evidenziare l’impatto che i cambiamenti climatici e le interferenze umane stanno già avendo su questi ecosistemi, promuovendo al tempo stesso l’adozione di veicoli elettrici per contribuire a preservare l’ambiente e proteggere il pianeta.

RIFUGI E STAZIONI PER STUDIARE CLIMA IN ALTA QUOTA

Migliorare la conoscenza degli ecosistemi di alta quota. Questo l’obiettivo di un accordo quadro tra il Consiglio nazionale delle ricerche e il Club alpino italiano. L’intesa prevede attivita’ di monitoraggio che potranno coinvolgere attivamente i rifugi Cai e gli osservatori climatici Cnr. “I due Enti – osserva il presidente Cnr, Massimo Inguscio- riservano una particolare attenzione all’ambiente montano”. In Italia le montagne rappresentano oltre la metà del territorio, corrispondente a un’area in cui risiede una popolazione di oltre 14 milioni di abitanti, distribuiti in più di 4.200 comuni.

WWF, AL VIA PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE “BEE SAFE”

Strutture artificiali per le api selvatiche e pannelli didattici sugli impollinatori. Sarà così composta la Casa delle Api, struttura realizzata in 9 Comuni delle Marche. Il progetto dedicato alle api domestiche e selvatiche nell’area ad elevato rischio di crisi ambientale è stato presentato dal WWF Italia nell’ambito del bando 2019 del Ministero dell’Ambiente per l’educazione ambientale. Obiettivo è aumentare la comprensione del valore del nostro capitale naturale e dei servizi ecosistemici forniti dagli insetti impollinatori.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

17 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»