Manovra: accordo raggiunto tra M5S e Lega

ROMA - "Con buon senso e coerenza accordo raggiunto su manovra economica, taglio delle tasse, lavoro, pensioni, sicurezza e investimenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Con buon senso e coerenza accordo raggiunto su manovra economica, taglio delle tasse, lavoro, pensioni, sicurezza e investimenti per il bene degli italiani, alla faccia di Piddini e rosiconi”.  Così Matteo Salvini, vicepremier e ministro dell’Interno commenta l’accordo sulla manovra per la legge di bilancio.

L’accordo per la copertura del deficit al 2,04% è stato raggiunto nel vertice in notturna a Palazzo Chigi dove ieri si sono riuniti il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, i due vicepremier, Luigi Di Maio e Matteo Salvini, il ministro dell’Economia Giovanni Tria e quello dei Rapporti col Parlamento Riccardo Fraccaro ed i due vice del Mef, Massimo Garavaglia(Lega) e Laura Castelli (M5s).

L’intesa prevede tra le altre misure di limitare l’ecotassa a suv e auto extra lusso e di prevedere incentivi fino a 6mila euro per le auto elettriche e ibride. Passata anche la norma ‘end of waste’ sul ciclo dei rifiuti e il pagamento debiti da parte della Pa verso le aziende. Accordo anche sulla riduzione delle tariffe Inail. Inoltre, il bonus cultura, a contributo invariato, sarà finanziato solo per acquistare eBook e libri, non per i concerti  e i cinema. Stanziati anche fondi per le buche di Roma e per la metro. La manovra dovrebbe arrivare in aula nella giornata di domani. Scontato il ricorso alla fiducia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»