Cuba, cento anni di rum per rimborsare il debito con Praga

Il debito risale al periodo della guerra fredda
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Cuba ha messo a punto un modo insolito per rimborsare il suo di debito milioni di dollari con la Repubblica Ceca: offrire bottiglie di costosissimo rum.

Il debito risale al periodo della guerra fredda, quando Cuba e quella che era all’epoca la Cecoslovacchia facevano parte del blocco comunista. Secondo il ministero delle Finanze ceco, L’Avana aveva sollevato questa possibilita’ durante i recenti negoziati sulla questione. Cuba deve all’autorita’ ceche 276 milioni di dollari, e se l’offerta viene accettata, i cechi avranno rum cubano per piu’ di un secolo. Praga ha riferito che preferisce ottenere almeno una parte del denaro in contanti, ma Cuba non ha a disposizione molte risorse, per cui ha proposto un rimborso in rum o in farmaci. Tuttavia, i farmaci cubani mancano di certificazione Ue.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»