Al Sud è Napoli la città più attenta all’edilizia scolastica

NAPOLI - Con 48,6% di punti di percentuale Napoli si attesta al 41esimo posto nella classifica generale dell'indagine
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Con 48,6% di punti di percentuale Napoli si attesta al 41esimo posto nella classifica generale dell’indagine di Legambiente Ecosistema Scuola 2015, sulla qualità dell’edilizia scolastica. Col piazzamento – in una classifica che vede nei primi tre posti, nell’ordine: Trento, Reggio Emilia e Forlì – al capoluogo campano va comunque un importante primato, quello delle città del sud, al pari dello scorso anno.
Protesta studenti contro la Buona scuola - 12 marzo 2015Che la prima città del sud si trovi solo al 41esimo posto non è un caso. Al nord, infatti, la media degli investimenti per la manutenzione straordinaria è quattro volte quella del sud, nonostante vi sia una maggiore necessità di interventi nel meridione legata anche alla fragilità del territorio, al rischio idrogeologico, sismico e vulcanico.
Proprio in Campania, ad esempio, si è registrato un calo di investimenti in manutenzione straordinaria nonostante vi sia un’esigenza di manutenzione nel 55,1% degli edifici.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»