fbpx

VIDEO | Esercito, il Caporal Maggiore Scelto De Leo racconta la sua vita da speaker in radio

ROMA – “Ognuno avrà la propria motivazione e una personale spinta: essere nella Forza Armata arricchisce la persona e tutto quello che è il quotidiano. E’ una vita differente dal mondo civile, ma ci arricchisce e dà più valore a quello che siamo”. Questo è il messaggio che il Caporal Maggiore Scelto, Giovanna De Leo, lancerebbe, dai microfoni di Radio Esercito, a una giovane ascoltatrice che sta decidendo cosa fare della sua vita. “Da luglio scorso- ha raccontato intervistata dalla Dire- sono stata coinvolta, dagli esordi, nel progetto di questa web radio in streaming, prima della Forza Armata. Informazioni, musica e intrattenimento 24 ore su 24, 7 giorni su 7, basta cliccare sul sito”. 

Insieme a Giovanna De Leo, altri tre sono gli speaker: “Il Caporal Maggiore Scelto Giulia Trincia, il Caporal Maggiore scelto Manuel Musetti e il Caporal Maggiore Anna Marchesano“. Il palinsesto della radio è stato il “frutto di uno studio congiunto con lo Stato Maggiore dell’esercito- ha spiegato- E colgo l’occasione per ringraziare il Generale di Corpo d’Armata, capo di SME, Salvatore Farina, che ha dato vita a questo fantastico progetto. All’inizio era orientato alla vita della caserma e agli impegni della giornata professionale, poi abbiamo ampliato l’offerta all’intrattenimento. Ci potete ascoltare con le informazioni dal lunedì al giovedì, dalle 10 alle 17 in diretta live, e venerdì dalle 10 alle 14, mentre la musica continua”.

 Giovanna De Leo, psicologa con un master in Comunicazione strategica, “del 28° Reggimento Pavia che fa capo al comando delle forze operative speciali”, mai avrebbe immaginato di ritrovarsi speaker in radio, anche se ha spiegato: “Continuiamo a essere soldati, impiegati in esercitazioni e attività di routine della caserma. Questo è un progetto aggiuntivo”. 

Trasmettiamo da Pesaro e questa situazione pandemica, con lo smart working, ci ha visti coinvolti ma– ha concluso con un sorriso di soddisfazione- ci siamo riusciti“.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

17 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»