Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sventata adozione clandestina a Napoli

Una coppia teneva la bimba in casa, ma, dopo accertamenti, è emerso che non è figlia di nessuno dei due
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

neonato_bambino_bebèNAPOLI – Falso riconoscimento di una neonata ad opera di una coppia del napoletano. Ad individuarlo gli agenti dell’Unità Operativa Tutela Minori della Polizia Municipale di Napoli, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli.

Le indagini sono scattate dopo la segnalazione che informava la Procura per i Minorenni dell’improvvisa “comparsa” di una bimba nella casa di una coppia di ultraquarantenni.

Con una attività investigativa – definita “delicata” nella nota della Polizia Municipale – gli uomini della Tutela Minori hanno appurato la veridicità della segnalazione, nonché il fatto che la coppia aveva presentato una domanda di adozione al Tribunale per i minorenni. Come accade in casi come questo, interrogato sulla presenza della piccola in casa, l’uomo ha dichiarato di aver avuto una relazione extraconiugale con una donna dalla quale era nata la bambina e che la moglie aveva perdonato l’infedeltà ed accolto “l’incolpevole bambina” nella sua famiglia col consenso della madre naturale. Le prove acquisite hanno consentito in tempi brevi al Tribunale per i Minorenni di Napoli di allontanare la minore dal nucleo familiare e, una volta esclusa la paternità attraverso la prova del Dna, di dichiararla adottabile.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»