Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Legge di Bilancio, Bernaudo: “Renzi lancia un’opa su ex elettori di Berlusconi”

Il leader di Sos partita Iva commenta la legge varata dal Governo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Bernaudo

ROMA – Il leader di Sos partita Iva, Andrea Bernaudo, commenta così la legge di Bilancio varata dal Governo: “Si è persa un’altra occasione per la riforma vera del processo tributario in senso garantista per i contribuenti italiani, con l’abolizione della riscossione in pendenza di giudizio di primo grado e dell’inversione dell’onere della prova, e inoltre non c’è traccia della riforma del sistema previdenziale che serve alle partite Iva e cioè l’abolizione del monopolio dell’Inps, la libertà di scelta di fondi privati a capitalizzazione”. “Queste due riforme- incalza il leader del movimento per le partite Iva- che noi abbiamo già articolato in due proposte di legge sono le uniche iniziative serie che una opposizione liberale a questo governo dovrebbe fare per contrapporle all’abolizione di Equitalia, che non cambia i poteri dell’Agenzia delle entrate, e all’aumento delle pensioni a carico dei lavoratori di trent’anni, e cioè le proposte di Renzi contenute in questa legge di bilancio e le norme ad essa collegate. Di fronte alla demagogia No-Euro di parte del centrodestra- conclude Bernaudo- e alle ricette economiche ultra-stataliste e sgangherate dei 5 stelle, Matteo Renzi con questa manovra lancia un’opa – in deficit – ai micro-piccoli e medi imprenditori, un tempo bacino elettorale di Forza Italia, in vista del referendum del 4 dicembre”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»