Giornale radio sociale, edizione 17 settembre 2019

Giornale radio a cura di http://www.giornaleradiosociale.it/
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SOCIETA’ – Cambio di passo. Dal global compact alla riforma del trattato di Dublino, al superamento dell’approccio emergenziale, alla necessità di definire precise norme per gli ingressi regolari, anche per combattere l’irregolarità. Fino alla doverosa attenzione alle percezioni e paure dei cittadini. Queste le ricette delle ong che fanno parte di Link 2007 da presentare al nuovo governo.

DIRITTI – Generazione plastic free. Cresce la sensibilità ambientale dei ragazzi e cresce la cultura del riuso. Una piccola, grande rivoluzione verde che parte dalla scuola. Il servizio di Katia Caravello.

ECONOMIA – Nuove strade. Altro che startup “mordi e fuggi”, ecco le cooperative di comunità. Questa la sfida lanciata dall’ultimo bando di Coopstartup, l’iniziativa di Legacoop e Coopfond. A fine agosto raccolti 140 progetti che si avvieranno verso la selezione finale. L’obiettivo è far rinascere sia la parte sociale che quella economica dei territori.

INTERNAZIONALE – Alla fame. Quasi un milione di persone, tra cui 160 mila bambini sotto i dodici anni, devono far fronte a carenze alimentari in Mozambico. Sono le conseguenze della devastazione causata dai cicloni Idai e Kenneth che si sono abbattuti sul paese africano nei mesi scorsi. L’allarme arriva da Unicef, secondo cui la situazione potrebbe peggiorare nel prossimo futuro.

CULTURA – Volti giovani nell’Italia multietnica. Fino al 22 settembre la Fiera del Levante di Bari ospita la mostra promossa dal Csv San Nicola. Al centro le storie di giovani di seconda generazione raccontate in chiave universale. Ai nostri microfoni il curatore, Giorgio Paolucci.

SPORT – Sul tetto del mondo. La nazionale italiana paralimpica di nuoto è arrivata prima nel medagliere, superando Russia, Gran Bretagna, Ucraina, Cina e Stati Uniti. Gli azzurri hanno conquistato venti ori, diciotto argenti e dodici bronzi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

17 Settembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»