Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sono oltre 1400 le vittime del terremoto di Haiti. La tennista Naomi Osaka promette aiuti

Naomi_Osaka
La campionessa di origini haitiane e giapponesi ha annunciato che donerà i guadagni del suo prossimo torneo per sostenere l'isola caraibica sconvolta dal sisma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Naomi Osaka cuore d’oro. La star del tennis, che ha origini haitiane e giapponesi, ha infatti annunciato sul proprio profilo Twitter che donerà i guadagni del suo prossimo torneo per sostenere i soccorsi ad Haiti, l’isola caraibica colpita lo scorso fine settimana da un violento terremoto di magnitudo 7.2. “Fa davvero male vedere tutta la devastazione che sta succedendo ad Haiti- ha scritto Osaka- e sento che non possiamo davvero prenderci una pausa. Darò tutto il premio in denaro ai soccorsi per Haiti. So che il sangue dei nostri antenati è forte”. Il sisma ha provocato la morte di oltre 1.400 persone ma il bilancio delle vittime sembra destinato ad aumentare con il passare delle ore.

LEGGI ANCHE: Terremoto di magnitudo 7 ad Haiti: vittime e danni

UN MEDICO ITALIANO NEL TEAM DELLA PROTEZIONE CIVILE EUROPEA

In partenza anche un medico italiano, specialista in maxi emergenze, nel team attivato nell’ambito del Meccanismo di Protezione Civile europeo, su richiesta delle autorità locali, a seguito del disastroso terremoto che ha colpito Haiti nei giorni scorsi. Lo riferisce una nota della Protezione civile. Il team di esperti, composto da personale sanitario, ingegneri strutturali, tecnici e logisti provenienti da sei paesi dell’Unione Europea, raggiungerà il Paese nelle prossime ore. Compito degli esperti europei sarà garantire il necessario supporto alle autorità haitiane nella valutazione delle priorità e nel coordinamento delle operazioni di soccorso e gestione dell’emergenza.

LEGGI ANCHE: Terremoto ad Haiti, Save the Children: “Fare presto, aiutare i bambini”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»