In Nigeria studenti tornano in aula per gli esami di maturità

Dopo un'assenza dalle aule di quattro mesi a causa dell'emergenza coronavirus, oltre un milione e mezzo di studenti nigeriani tornano a scuola
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sono oltre un milione e mezzo gli studenti nigeriani delle scuole secondarie chiamati oggi a sostenere gli esami finali di un anno scolastico caratterizzato da quattro mesi di assenza dalle aule, a causa delle misure imposte per contenere la diffusione del Covid-19 nel Paese. Gli allievi dei licei, che non frequentavano le scuole in presenza da marzo, sono tornati in classe solo due settimane fa per una fase finale di preparazione ai test. Numerose le nuove regole introdotte dai dirigenti scolastici per soddisfare i standard di sicurezza imposti dal governo del presidente Muhammad Buhari.

Gli studenti dovranno rispettare il distanziamento sociale, mentre sia allievi che insegnanti dovranno essere muniti di dispositivi di protezione individuale. Nelle scorse settimane, diversi media nigeriani avevano documentato l’impegno con il quale le oltre 19.000 scuole secondarie del Paese stavano provando a rispondere ai nuovi parametri. Nonostante gli sforzi, il quotidiano locale Vanguard osservava che il personale di diversi istituti era privo dei dispositivi di protezione. Il ministro dell’Istruzione della Nigeria, Chukwuemeka Nwajiuba, ha affermato che le autorita’ riusciranno a garantire agli studenti una passaggio “morbido” verso l’istruzione di livello universitario.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»