Genova, l’esperto dopo il sopralluogo: “Rottura tiranti ipotesi seria”

"Altre ipotesi come il tuono, la pioggia e l’eccesso di carico, sono tutte teorie su cui non vale perdere tempo”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “E’ vero che gira voce che il collasso sia stato attirato dalla rottura di uno strallo, ci sono delle testimonianze, ci sono delle immagini, e devo dire che questa è un’ipotesi di lavoro seria. Mentre altre ipotesi come il tuono, la pioggia e l’eccesso di carico, sono tutte teorie su cui non vale perdere tempo”. Cosi’ Antonio Brencich, docente dell’università di Genova e membro della commissione dei Trasporti e delle Infrastrutture che deve accertare le cause del crollo, dopo un breve sopralluogo nella zona del ponte crollato, parlando ai microfoni di Rainews 24.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»