Coronavirus, ‘Dio c’è’: la Lega della Lombardia querela De Luca

La reazione dopo l'infelice uscita del governatore della regione Campania
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

MILAN O – “C’e’ un limite a tutto”. Ora e’ guerra aperta tra la Lega della Lombardia e il governatore della Campania Vincenzo De Luca. Il Carroccio si inserisce con una querela nei gia’ difficili rapporti tra il presidente della Regione Campania e il Pd (ieri la senatrice Valente aveva parlato di ‘battuta mal riuscita’ a proposito del ‘Dio c’e” di De Luca sul covid contratto da Nicola Zingaretti durante l’aperitivo di febbraio a Milano). Ad annunciare l’azione legale il deputato e segretario regionale del Carroccio Paolo Grimoldi, che si associa all’iniziativa del deputato bergamasco Daniele Belotti.

Grimoldi attacca poi a sua volta De Luca senza sosta. “Nella sua intenzione di offendere il suo collega di partito Nicola Zingaretti (contento lui)”- dice il colonnello di Salvini a Milano- “nei fatti” De Luca “offende la memoria delle migliaia di morti della Lombardia, su cui poi ha aggiunto il carico con una battuta agghiacciante: ovvero che in Lombardia c’erano i morti per strada. Ora basta, si e’ passato ogni limite: mi stupisco che la sinistra lombarda, che il Pd lombardo, non prendano le distanze da personaggio cosi’ meschino. Adesso basta con le offese- chiude Grmoldi- ci vediamo in tribunale”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

17 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»