Europa, Fortuna (Unicusano): “Questo vertice puo’ essere la svolta o la fine dell’Unione”

fabio fortuna
"Se fallisce si può preparare il funerale"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “L’Europa ha questa ultima occasione per dimostrare di volersi integrare, se fallisce puo’ preparare il suo funerale. Questo vertice puo’ essere la svolta o la fine dell’Europa”. Cosi’ Fabio Fortuna, economista e rettore dell’UniCusano, intervenuto ai microfoni di Radio Cusano Campus.

“Sono fiducioso sul fatto che alla fine l’accordo sul Recovery Fund si trovera’- ha spiegato- magari dando un contentino ai Paesi cosiddetti frugali che stanno facendo tante storie. Il problema riguarda anche i tempi, non si puo’ continuare a cincischiare, c’e’ un bisogno immediato di liquidita’”.
Per il premier olandese Rutte le possibilita’ di un accordo sul Recovery Fund entro domenica sono meno del 50%. “Queste dichiarazioni sono la dimostrazione dei difetti dei meccanismi europei- ha affermato Fortuna- Non e’ possibile che piccoli Paesi mettano in una situazione di difficolta’ il resto d’Europa.

E’ evidente che bisogna modificare i trattati, almeno su certe decisioni deve valere la maggioranza. L’incontro tra Conte e Rutte dei giorni scorsi e’ servito a poco, ma era prevedibile, l’Olanda ha sempre avuto una posizione sprezzante, quasi di sfida, io non ci sarei andato.

L’Italia in questo momento deve prendere cio’ di cui ha bisogno, quindi anche abbassare il collo se serve, ma e’ inutile andare a fare la questua in giro per l’Europa, con persone che nemmeno ci stanno a sentire. La diplomazia e’ utilissima, ma in alcuni casi e’ pleonastica”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»