Ue, Rutte: “Possibilità di intesa sul Recovery Fund sotto al 50%”. Merkel: “Trattative molto difficili”

Il presidente del Consiglio europeo Charles Michel: "Non solo soldi, è in gioco il futuro dell'Europa"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

BRUXELLES – “Vedo poco meno del 50% di possibilità di raggiungere un accordo sul pacchetto di ripresa entro domenica. È ancora possibile raggiungere un compromesso, ma ci aspetta un duro lavoro. Gli aiuti, però, solo se vediamo le riforme”. Così oggi Mark Rutte, primo ministro olandese, pochi minuti prima dell’inizio del Consiglio europeo straordinario sul Recovery Fund.

LEGGI ANCHE: Ue, Rutte: “Possibilità di intesa sul Recovery Fund sotto al 50%”

MERKEL: “TRATTATIVE DIFFICILI”

“Le differenze tra i vari leader sono ancora molto, molto grandi, ed è difficile prevedere la possibilità di raggiungere un risultato. Mi aspetto trattative molto, molto difficili. La Germania lavorerà insieme alla Francia per aiutare il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel. Dobbiamo solo lavorare sodo”. Così oggi la cancelliera tedesca Angela Merkel, a margine del Consiglio europeo straordinario sul Recovery Fund.

MICHEL: “INCONTRO COMPLICATO, MA CON CORAGGIO ACCORDO POSSIBILE”

”Anche se l’incontro odierno sarà complicato, sono convinto che con coraggio politico sia possibile raggiungere un accordo. Abbiamo lavorato duramente per preparare questo vertice, so che sarà difficile: non si tratta solo di soldi ma di persone, del futuro dell’Europa, della nostra unità”. Così oggi Charles Michel, presidente del Consiglio europeo, prima dell’inizio del Consiglio europeo straordinario sul Recovery Fund.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

17 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»