Federfarma Roma: “Insieme a Csi per progetto contro doping”

A settembre lezione con medico sportivo ed esperti forze armate
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Non è una novità che le vendite in farmacia d’integratori alimentari e sportivi è in costante aumento. Infatti fanno ricorso a queste sostanze ben 8 milioni di italiani, tutti i giorni o qualche volta alla settimana, e più di 4 milioni di persone dichiarano di assumerli più di qualche volta al mese, senza distinzione di genere. E’ il quadro che emerge da una recente ricerca realizzata dal Censis. La Capitale e la provincia romana non fanno eccezioni, anzi si confermano in linea con il trend nazionale. Per rispondere al fenomeno dilagante tra la gente, spesso ignara i rischi di una assunzione scriteriata o non acquista prodotti certificati nei luoghi preposti, Federfarma Roma e il Centro Sportivo Italiano (Csi)-Comitato di Roma hanno lanciato l’iniziativa ‘Inizia la tua gara in farmacia’.

Il progetto ‘Inizia la tua gara in farmacia’

“Un progetto pilota, per ora sperimentale su Roma e provincia che se funzionerà, si spera, verrà adottato a livello nazionale. Per migliorare la formazione già acquisita dei farmacisti come Federfarma Roma e Csi abbiamo messo a punto un iter formativo composto da 7 lezioni che hanno coinvolto ben 150 farmacisti sul territorio- fa sapere, all’agenzia di stampa Dire, Felice Restaino, presidente dalla commissione Iniziative sociali di Federfarma Roma- L’obiettivo è dare agli utenti, che si recano in farmacia, tutte le informazioni necessarie su questa tipologia di prodotti”.

“Durante il corso di aprile, riconosciuto a livello ministeriale, i farmacisti- precisa Restaino- sono stati formati per dare informazioni a giovani e ai meno giovani, che praticano sport e sono attenti anche all’alimentazione su temi fondamentali: il mercato degli integratori sportivi, l’approccio con la clientela, il connubio fra integratori e alimentazione, fisiologia e necessità energetiche, le diete, fino all’analisi del fenomeno doping con i risvolti negativi che può avere per la salute dello sportivo”.

Emerge chiaramente la necessità di far luce su pregi e difetti ma anche fornire, a chi acquista, indicazioni sulle corrette modalità di assunzione di questo tipo di prodotti. E’ importante che vengano sottolineati i rischi di incorrere in pericoli legati al doping e ancor più di causare danni rilevanti alla salute. “Si tratta dunque, di un’iniziativa di rilevante sfondo sociale- aggiunge il presidente dalla commissione Iniziative sociali di Federfarma Roma- e ci auguriamo possa suscitare l’interesse dei nostri tesserati e non, per acquisire una cultura sulle materie in oggetto e affrontare l’attività sportiva, a qualsiasi livello si svolga, con maggiore coscienza e preparazione”.

Il sodalizio tra Csi Roma e Federfarma Roma è consolidato e infatti ha dato luogo, già in passato, ad alcune iniziative come ad esempio la donazione di defibrillatori a società sportive scelte. Il calendario delle farmacie aderenti, riconoscibili all’esterno dall’esposizione del volantino dell’iniziativa, sarà divulgato sul sito e i canali social del Centro Sportivo Italiano. “Subito dopo l’estate, nel mese di settembre, è fissata un’altra lezione formativa che prevede l’intervento del professor Roberto Vannicelli, medico sportivo della pallavolo femminile italiana, insieme ad altri due esperti del doping delle Forze Armate. Con questo focus faremo una ulteriore integrazione, rispetto alle precedenti lezioni, proprio sugli aspetti del doping”, conclude Restaino.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

17 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»