Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Migranti, nel 2018 più arrivi in Spagna che in Italia

Nel 2018 c'è stata un'inversione di tendenza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Più arrivi via mare in Spagna che in Italia: a certificarlo, dati del 2018 alla mano, è l’Organizzazione internazionale delle migrazioni (Oim).

Secondo l’organismo dell’Onu, da gennaio le persone giunte in Europa sui barconi sono state all’incirca 50mila, due volte di meno rispetto al dato del 2017. Di questi migranti, 18.016 sono giunti in Spagna, a fronte dei 17.827 approdati in Italia. Il dato diffuso dall’Oim conferma un’inversione di tendenza.

Nel 2017 gli arrivi in Spagna sarebbero stati infatti 6.500, mentre in Italia 93.237. Secondo Joel Millman, portavoce dell’organismo dell’Onu, intervenuto a una conferenza stampa a Ginevra, “come previsto da diverse settimane la Spagna è divenuta la rotta più battuta per i migranti africani”.

Leggi ancheMigranti, Open Arms: “Libia lascia morire in mare donne e bambini”

Leggi anche:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»