Al Marconi di Bologna dai banchi di scuola sbarcano 76 ‘airport angels’

Sono 76 studenti delle scuole superiori di Bologna e provincia che faranno 1.000 ore di alternanza scuola lavoro in aeroporto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – All’Aeroporto Marconi di Bologna arrivano gli Airport angels, che aiuteranno i passeggeri nelle operazioni di imbarco, come la verifica delle dimensioni del bagaglio a mano, il drop-off del bagaglio di stiva, o ai tornelli di ingresso ai varchi di sicurezza. E anche allo sbarco, per esempio nell’utilizzo delle macchine automatiche per il controllo passaporti e più in generale nella permanenza all’interno del Terminal, con informazioni ed assistenza. Sono 76 studenti delle superiori di Bologna e provincia che, nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro e dopo una settimana di formazione in aula sulle procedure operative, la sicurezza, la qualità del servizio e l’assistenza ai passeggeri a ridotta mobilità, saranno impegnati al Marconi, su tre turni di quattro ore al giorno, per un totale di 100 ore complessive per ogni ragazzo. Ha preso il via nel giorni scorsi, infatti, per concludersi a settembre, il progetto “Ambasciatori del volo” che coinvolge 76 studenti dalle terze e quarte dei licei Copernico, Boldrini e Malpighi di Bologna, dell’Istituto tecnico aeronautico dei trasporti e logistica delle scuole Manzoni di Bologna e del liceo Cevolani di Cento.

I giovani potranno così interagire direttamente con i passeggeri, usando le lingue straniere che hanno studiato (dall’inglese, al russo, al cinese) e confrontandosi con il mondo del lavoro. Seguiti dai tutor delle aree Qualità, Operazioni aeroportuali e Formazione di AdB, gli ‘ambasciatori’ saranno riconoscibili dalla maglietta bianca con il logo “Airport angels” e la scritta sulla schiena “May I help you?” (“posso aiutarti?”) sormontata da due ali di angelo. Il progetto è reso possibile dalla legge 107/2015 sulla riforma della scuola, che ha introdotto l’obbligatorietà di un periodo di formazione in azienda.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»