hamburger menu

Incendio Malagrotta, il provvedimento di Gualtieri: rifiuti trasferiti ad Acilia e Ponte Malnome

La misura, della durata massima di due mesi, nasce con l'obiettivo di non far accumulare i rifiuti in strada

17/06/2022
malagrotta

ROMA – In qualità di commissario straordinario di Governo, il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, ha disposto la trasferenza di rifiuti urbani indifferenziati presso gli stabilimenti Ama di Ponte Malnome (in via Benedetto Luigi Montel 61/63) e di Acilia (in viale dei Romagnoli 1167). La misura si è resa necessaria in seguito all’incendio di mercoledì scorso al Tmb di Malagrotta.

Nel dettaglio, il provvedimento – di una durata massima di due mesi – autorizza l’aumento della trasferenza dei rifiuti a ponte Malnome (dall’altro lato della strada della discarica di Malagrotta) da 300 a 700 tonnellate al giorno e di 150 tonnellate al giorno allo stabilimento di Acilia, dove c’è anche il tritovagliatore dei rifiuti. Il trasferimento dei rifiuti dovrà essere completato entro 48 ore dal conferimento nei siti. In questo modo si procede a una sorta di ‘parcheggio’ temporaneo dei rifiuti talquali raccolti (prima di inviarli negli impianti di trattamento) proprio con l’obiettivo di non farli accumulare in strada.

LEGGI ANCHE: Incendio Malagrotta, l’esperto di medicina ambientale: “Lasciare temporaneamente le abitazioni se possibile”

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-17T10:52:29+02:00