Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Zan a Spoltore per la panchina arcobaleno: “Ddl ancora fermo, speriamo nella prossima settimana”

panchina arcobaleno
Il promotore del ddl contro l'omotransfobia: "È evidente l'atteggiamento ostruzionistico"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SPOLTORE (PESCARA) – Una panchina arcobaleno che affaccia sul belvedere del Comune di Spoltore, nella provincia di Pescara, come simbolo di diritti ed uguaglianza. Ad inaugurarla oggi pomeriggio, insieme al sindaco Luciano Di Lorito e alla deputata Pd Stefania Pezzopane, il parlamentare del Partito Democratico Alessandro Zan che ha annunciato di voler far sì che il disegno di legge che porta il suo nome venga licenziato dalla commissione Giustizia entro la prossima settimana. Commissione dove il ddl è ancora fermo, conferma rispondendo all’agenzia Dire, “perché il suo presidente leghista Ostellari ha calendarizzato 170 audizioni che sono in realtà un escamotage per cercare di affossare la legge e allungare i tempi dell’iter. Con cinque audizioni a settimana non basterebbero tre anni – sottolinea – È evidente l’atteggiamento ostruzionistico. Ecco perché oggi la riunione di maggioranza delle forze politiche che sostengono la legge hanno chiesto al ministro Casellati di calendarizzarlo per l’aula il primo possibile”. Da cosa dipendono gli episodi di discriminazione che ancora si verificano? “Purtroppo la nostra società è piena di stereotipi soprattutto di genere contro le donne, le persone gay, i trans e i disabili e noi cresciamo in una cultura piena di stereotipi“, è la replica di Zan.

La soluzione, secondo l’esponente del Pd, è nell’educazione: “Se non si fa un lavoro a partire dalle scuole dove si dice che tutte le persone devono essere accolte per quello che sono ed essere rispettate, il rischio è che questi stereotipi diventino poi dei pregiudizi. Dai pregiudizi all’odio e dall’odio alla violenza“. Quanto al riconoscimento dei diritti transgender, Zan spiega che la legge “tutela solo le persone discriminate. I trans sono i più discriminati tra i discriminati. L’Italia – sottolinea – è il Paese con più omicidi di trans in tutta Europa. Ce la passiamo abbastanza male. Non interviene su questi aspetti. Interviene per proteggere persone più vulnerabili che vengono discriminate solo perché esistono”. Infine il senso di essere oggi a Spoltore, Comune dove è stata inaugurata la panchina arcobaleno e che ricade nella provincia di Pescara, città che invece non le ha volute.

panchina arcobaleno

“Sono molto contento di essere qui – conclude Zan rispondendo all’agenzia Dire – Questi piccoli gesti possono avere, sotto il profilo simbolico e culturale, una grande importanza per cambiare le coscienze e dire che tutte le persone devono essere accettate per quello che sono e nessuno deve essere più discriminato”. All’inaugurazione di oggi ha preso parte anche la capogruppo M5s al Comune di Pescara, Erika Alessandrini, oltre alla consigliera comunale di Spoltore Cinzia Berardinelli, promotrice dell’iniziativa.

LEGGI ANCHE: Omofobia, a Roma nuova aggressione al Pigneto. Imma Battaglia: “Subito ddl Zan”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»