Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Politico Parlamentare, edizione del 17 giugno 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

LA FIRMA DI DRAGHI, ECCO IL GREEN PASS

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha firmato il Decreto sul rilascio delle Certificazioni verdi digitali, che faciliteranno la partecipazione ad eventi pubblici, l’accesso alle strutture sanitarie assistenziali e gli spostamenti sul territorio nazionale. Dal prossimo 1° luglio sarà assicurata la piena libertà di movimento sul territorio dell’Unione europea a tutti coloro che avranno un certificato nazionale valido. Acquisire la Certificazione verde sara’ semplice. Sono stati previsti più canali, con o senza identità digitale, in piena autonomia o con un aiuto. A cominciare dal sito dgc.gov.it, operativo a partire da oggi. Per tutte le informazioni è possibile contattare il Numero Verde della App Immuni. I cittadini già dai prossimi giorni potranno ricevere notifiche via email o sms. La Certificazione sarà disponibile per la visualizzazione e la stampa su pc, sui tablet o sugli smartphone. In alternativa alla versione digitale, la Certificazione potrà essere richiesta al proprio medico di base, al pediatra o in farmacia utilizzando la propria tessera sanitaria.

SALVINI: STOP MASCHERINE ALL’APERTO 

Eliminare l’obbligo delle mascherine all’aperto, come già è avvenuto in alcuni Paesi europei. Lo ha chiesto Matteo Salvini in un faccia a faccia a Palazzo Chigi col presidente del Consiglio Mario Draghi. ‘Non si è parlato di date ma c’è sintonia sulla necessità di togliere l’obbligo’, ha spiegato il leader della Lega che chiede di riaprire subito anche le oltre tremila discoteche ancora chiuse. Quanto allo stato di emergenza è ancora presto per parlarne, ‘lo faremo a fine luglio’, ha assicurato il leghista. Per la ministra delle pari opportunità Elena Bonetti bisogna attendere il parere dei medici. “Se i dati sono tali da consentire un anticipo dello stop alle mascherine lo faremo”, ha ribadito.

MOTTARONE, PER IL GARANTE LE IMMAGINI NON ANDAVANO DIFFUSE

Il dolore non va spettacolarizzato. Per questo le immagini della funivia del Mottarone che precipita non andavano diffuse. Il Garante della privacy interviene in maniera decisa contro media e social che continuano a rilanciare il video dell’incidente in Piemonte, che è costato la vita a 14 persone. “Il dolore- dice il Garante- non deve diventare uno strumento per un like in più”. Il contenuto del video, peraltro, non era ancora stato portato a conoscenza degli stessi familiari. Non solo. Per il Garante della privacy le immagini “aggiungono poco all’informazione dell’opinione pubblica e alla ricostruzione della dinamica del terribile incidente, già ampiamente trattata dai media”.

I PARTIGIANI CONTRO MELONI: CON LEI TANTI FASCISTI 

L’Associazione Nazionale Partigiani contro Giorgia Meloni. Il presidente Gianfranco Pagliarulo punta il dito contro la leader di Fratelli d’Italia, rea di nascondere le origini postfasciste del suo movimento e una classe dirigente che si richiama apertamente a quegli ideali. Pagliarulo accusa inoltre il volume “Io sono Giorgia”. “Nelle prime 120 pagine non c’e’ mai la parola ‘fascismo’. Una sorta di rimozione per cercare di presentarsi come lontana da quella vicenda e dalla sua storia”, dice il presidente dell’associazione partigiani.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»