VIDEO | Cittadini sorpresi a sversare rifiuti in strada a Napoli

Accade nei quartieri di Miano e Ponticelli. Dieci le violazioni accertate dalla polizia municipale di Napoli in soli tre giorni
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print


NAPOLI – Cittadini ripresi ad abbandonare rifiuti in strada in particolare nei quartieri di Miano e Ponticelli. Le telecamere di videosorveglianza nascoste in zone sensibili della citta’ hanno consentito alla polizia municipale di Napoli di accertare 10 violazioni in soli tre giorni. Due i veicoli sottoposti a sequestro e altrettanti i responsabili denunciati all’autorita’ giudiziaria per il reato di gestione illecita di rifiuti e abbandono su suolo pubblico. Sono stati elevati decine di verbali, ciascuno per una sanzione amministrativa di 500 euro, ai cittadini che hanno conferito irregolarmente rifiuti urbani lungo le strade della citta’.

Inerti, scarti di demolizioni, sfalci di potature di giardino di aziende agricole, materiale da risulta di attivita’ edilizia, ingombranti, imballaggi in carta cartone e plastica: questo il materiale abbandonato. “Nonostante l’emergenza epidemiologica non sia ancora cessata – si legge in una nota del Comune di Napoli – e’ bastata la riapertura delle prime attivita’ commerciali per registrare l’aumento esponenziale degli abbandoni di rifiuti speciali lungo le strade delle citta’. Sono stati immortalati dalle fotocamere sia privati cittadini che, incivilmente, si liberavano dei rifiuti domestici, sia fantomatici e improvvisati imprenditori dello smaltimento dei rifiuti intenti ad abbandonare rifiuti speciali provenienti da attivita’ industriali”.

Il titolare di una delle ditte individuate e’ stato sorpreso per ben due volte nella stessa giornata a scaricare l’intero carico del cassone composto di scarti di edilizia di macerie ingombranti e suppellettili varie nel quartiere di Ponticelli. L’uomo e’ stato raggiunto dagli agenti a Portici, dove risiede, e li’ si e’ proceduto al sequestro dl veicolo e a una denuncia per i reati previsti e puniti dal testo uniico sull’Ambiente. L’indagato e’ stato poi accompagnato dove aveva sversato abusivamente il materiale per consentirgli, a proprie spese, di ripristinare lo stato dei luoghi e di mettere in sicurezza l’area.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

17 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»