Diritti, i popoli e il ‘sistema’ debito: panel alla Dire martedì 18 giugno

Esperti e attivisti ospiti dell'agenzia 'Dire' per la presentazione dell'ultimo libro dello storico belga Eric Toussaint
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il debito pubblico compromette in modo ingiusto le prospettive di sviluppo delle nazioni e dei popoli? È la domanda alla quale proveranno a rispondere esperti e attivisti ospiti dell’agenzia ‘Dire’ martedì 18 giugno, per la presentazione dell’ultimo libro dello storico francese Eric Toussaint. L’autore, portavoce del Comité pour l’abolition des dettes illegitimes (Cadtm International), dialogherà con padre Janvier Yameogo, del dicastero della Santa Sede per la Comunicazione, con Cristina Quintavalla, di Cadtm Italia, e con padre Alex Zanotelli, missionario comboniano.

Al centro del dibattito, al via alle 11 nella redazione di Corso d’Italia 38/a, gli spunti offerti dal volume ‘Il sistema – storia del debito sovrano e del suo ripudio’ (Bordeaux, 2019). In primo piano la riflessione su come il debito sia spesso presentato come fardello ineluttabile che non lascia alternative ai tagli di spesa degli Stati. Al netto di questa tendenza sarebbero però in tanti a contestare il “sistema”, chiedendo che i debiti siano ristrutturati o “ripudiati”, in Africa e non solo.

L’incontro, intitolato ‘Sistema indebito. Soldi da restituire o strumento di oppressione internazionale?’, sarà moderato dalla giornalista della ‘Dire’ Alessandra Fabbretti. Ad animare il dibattito sarà anche Vittorio Lovera, presidente di Cadtm Italia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

17 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»