hamburger menu

Ferraris (Fs): “Nel piano industriale 200 mln per la cybersecurity”

Luigi Ferraris, amministratore delegato del Gruppo Ferrovie dello Stato, presenta la strategia a Roma

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Il Piano Industriale 2022-2031 del Gruppo Fs prevede “200 milioni di investimenti solo per la cyberecurity”. Luigi Ferraris, amministratore delegato del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, lo dice presentando la strategia, oggi a Roma. Il recente attacco informatico ai danni di Fs “ha visto disagi, ma la chiusura delle biglietterie non è stata conseguenza dell’attacco ma misura preventiva per evitarne la propagazione” e poi “la situazione si è normalizzata”.

Certo, vista la situazione generale “non possiamo abbassare la guardia” perché “lo vediamo ogni giorno il rischio con cui dobbiamo convivere” e quindi “oltre a rafforzare le difese dedicate c’e il concetto di difesa”, per cui il piano destina “200 milioni più persone dedicate, e una stretta collaborazione con le autorità competenti perché molto si fa con la prevenzione”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-17T16:45:48+02:00