In Basilicata 5 milioni di euro ai commercianti e agli artigiani della Val d’Agri

Si tratta di una misura straordinaria di sostegno finanziario a fondo perduto finalizzata a sostenere le piccole realtà che a causa del Covid-19 hanno subito forti perdite di fatturato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – La Regione Basilicata ha predisposto un nuovo avviso pubblico finalizzato al sostegno alle piccole realtà commerciali ed artigianali del comprensorio della Val d’Agri. Lo riferisce l’assessore alle Attività produttive Francesco Cupparo. Si tratta di una misura straordinaria di sostegno finanziario a fondo perduto finalizzata a sostenere le piccole realtà commerciali e artigianali che, a causa delle restrizioni e delle chiusure imposte dall’emergenza epidemiologica Covid-19, hanno subito forti perdite di fatturato. La dotazione complessiva è di 5 milioni di euro e il contributo compreso tra 1.500 e 20mila euro.

L’intervento rientra nella fase 3 del Programma operativo Val d’Agri, “possibile dopo circa un decennio dall’ultima ripartizione di fondi – spiega Cupparo – grazie all’assegnazione da parte della giunta di ulteriori risorse ai comuni del comprensorio per complessivi 35 milioni di euro”. Cupparo evidenzia che “il lavoro in stretta sinergia con i sindaci sta dando i primi risultati attraverso misure di sostegno particolarmente attese dalle comunità interessate. In particolare intendiamo innescare un minimo di liquidità a favore delle imprese che si stanno preparando per l’imminente stagione turistica che, nella Val d’Agri, nel comprensorio Piccole Dolomiti Lucane, nel Melandro, ha grandi potenzialità di attrazione specie per il turismo lento e le bellezze paesaggistiche”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»